Latest Posts

semi di marijuana

Costruiti in Italia è illegale coltivarla, possederla e venderla, ciononostante nel resto del universo le leggi sul suo consumo non sono così restrittive ed esistono località in cui è del tutto lecito fumarla. A dispetto delle speranze e delle aspettative di molti, si tratta di un decreto che, invece che favorire e aiutare malati ed professionisti del settore sanitario verso una normalizzazione della cannabis in medicina, ha fatto dei giganteschi passi indietro.
Il THC è l’ingrediente psicoattivo ancora oggi cannabis e che è considerato il responsabile dell’alterazione dei sensi; infatti anche esili dosi possono stimolare verso livello cerebrale dando stati di euforia, rilassamento, appesantimento e fame (la cosiddetta fame chimica).
Il Colonnello Antonio Medica, illustra come nel 2016 venga avviata la produzione nazionale di cannabis per uso medico presso lo Stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze, che produce cannabis FM-2 (contenente tetraidrocannabinolo THC 5% – 8% ed cannabidioloCBD 7, 5% – 12%), sostanza attiva verso base di cannabis prodotta in conformità alle direttive europee in materia di medicinali (EU – GMP) su un processo produttivo depositato e controllato osservando la una officina farmaceutica autorizzata dall’AIFA.
Dopo in aggiunta cinquant’anni ai margini, la cannabis sta lentamente tornando alla ribalta grazie all’uso terapeutico e negli ultimi mesi si è affacciata una nuova tipologia commerciale” che ha generato profitti milionari, in maniera del tutto legale.
Il giro d’affari stimato per la coltivazione e vendita di piante, fiori e semi per basso contenuto di principio psicotropo (Thc) è stimato in oltre 40 milioni di euro, soprattutto dopo l’approvazione della legge volume 242 del 2 del mese di dicembre 2016 sulle Disposizioni every la promozione della coltivazione e della filiera agroindustriale della canapa.
Come spiega a ForlìToday Mario Paternoster, dirigente tuttora Squadra Mobile di Forlì, “la presenza delle infiorescenze esula dal valore del THC, anche se inferiore ai limiti previsti dalla decreto, ricadendo pertanto nell’ambito della normativa sugli stupefacenti”.
Il trattamento concomitante con il ketoconazolo, un inibitore del CYP3A4, ha comportato un aumento dei valori vittoria Cmax e AUC del THC (pari rispettivamente a 1, 2 e 1, 8 volte), del suo metabolita primario (pari rispettivamente a 3 e tre, 6 volte) e del CBD (pari rispettivamente verso 2 e 2 volte).
amnesia xxl auto Saved-My-Life dicono che sia un libro scritto da Elizabeth Limbach malata di SM. Elizabeth fu diagnosticata con la sclerosi multipla più di vent’anni fa, quando i medici scoprirono che la sua drappello vertebrale era fortemente colpita ed il dolore stava diventando insopportabile.
I cannabinoidi si legano per specifici recettori ( recettori CB, di tipo 1 e 2 ) nel sistema cannabinergico, un sistema legato alla presenza vittoria cannabinoidi endogeni endocannabinoidi I recettori CB1 e CB2 sono distribuiti in maniera molto differente, con i CB1 sostanzialmente concentrati nel sistema nervoso centrale (talamo e corteccia, ma perfino altre strutture) ed i CB2 sostanzialmente nelle cellule del sistema immunitario Il legame dei cannabinoidi ai recettori CB1 causan una singola inibizione presinaptica del rilascio di vari neurotrasmettitori (in particolare NMDA e glutammato), ed una stimolazione delle aree della sostanza grigia periacqueduttale (PAG) e del midollo rostrale ventromediale (RVM), che a loro volta inibiscono le vie nervose ascendenti del dolore.
Il problema, però, è che la coltivazione della canapa ad uso sanitario è affidata esclusivamente allo stabilimento chimico farmaceutico militare di Firenze e la produzione (150 kg nei primi due anni successo attività) non è sufficiente a coprire tutte nel modo gna richieste, quindi viene “razionata”.